Racconti

Stelle… stelle cadono dal cielo per essere prese, afferrate dal tuo sorriso.

Un sorriso contagioso che fa esplodere il mio :-) che fa esplodere il... Natale.

E le luci si accendono e tutto è colore, e tutto è magia :-D !!!

_B0A5181.jpg

Si torna piccoli, sotto l’albero. Aspettare con te a tarda sera… le domande su Babbo Natale. Sei testarda e determinata. Combatti con il sonno che ti abbraccia, con gli occhi che si chiudono e si aprono ad intermittenza. Hai deciso! Vuoi coglierlo di sorpresa mentre scende furtivamente dal camino. E resisti finché, stremata non ti addormenti sulle mie ginocchia. Ti svegli e ti arrabbi perché non ce l’hai fatta nemmeno quest’anno a sorprenderlo con le mani nel sacco. Così mi tieni il broncio per non averti tenuto desta. Ma dura poco :-).

Sarà un bellissimo Natale. Accenderemo il gira dischi, quello di Nonna con i Vinili, un po’ vintage. E ti prenderò in braccio per cantare… cantare quella canzone che l’anno scorso ti piaceva tanto. Balleremo insieme mentre la salsa di pomodoro cuoce. Tu dirigerai l’orchestra con il cucchiaione di legno che, “ogni tanto” mi lascerai usare per girare il cibo in pentola :-).

Ti piace il vestito che ti ho comprato? Rosso con le bretelline e gli stivaletti di Babbo Natale. Faremo un figurone davanti a tutti con la nostra lasagna e le scarpine magiche dalle luci rosse.

Ed ora, cucchiaione alla mano, tocca a te. Parte il disco con la canzone “Have your self a merry little Christmas night”, la tua preferita. Prendi in mano le tue stelle, sorridi e dirigi il coro... Il tuo coro di Natale… il tuo Natale.

_B0A5736.jpg